Amici Di Bambi Sala prove rinnovata

Indice Rassegna Stampa >> Rassegna Stampa (2011)

Rassegna Stampa (2011)

Elenco degli articoli pubblicati sulla carta stampata e su web inerenti all’associazione dal 2011. Per segnalare nuove pubblicazioni o informazioni contattaci all’indirizzo email:  info[at]amicidibambi.org

GAZZETTINO – mercoledì 19 Ottobre 2011 – Porcia, intesa per togliere il murale
Raffigura un paesaggio montano ed è stato dipinto sulla sede degli Amici di Bambi
PORCIA – (mm) Nessuna novità ufficiale per quanto riguarda il murale raffigurante un paesaggio montano, realizzato a metà, lo scorso mese, sulla facciata sud della sede degli Amici di bambi. L’artistica iniziativa, voluta da una parte del gruppo Alpini – la parete dipinta dà sul giardino della nuova “casa” dell’Ana, recentemente inaugurata -, era stata bloccata dall’Amministrazione comunale in quanto non era stata rilasciata alcuna autorizzazione. Il sindaco aveva infatti sì dato il via libera di massima, ma questo sarebbe diventato operativo solo dopo il benestare degli Amici di bambi. Confronto tra le parti non avvenuto prima del via dell’opera, a cura del pittore locale Eliseo Pup. L’incontro si è invece tenuto nei giorni scorsi. «Abbiamo ribadito agli Alpini che non siamo d’accordo con il murale – ha riferito il presidente degli Amici di bambi, Livio Martinuzzi -. Non per il soggetto, ma per la scelta di mutare l’integrità del cemento a vista che caratterizza lo stabile. Il loro capogruppo ha compreso le nostre motivazioni e si è detto disponibile a ripristinare la situazione di prima». Insomma, chiarimento avvenuto tra le due associazioni, utile anche per avviare dei rapporti di buon vicinato. Ora tocca al Comune prendere la decisione finale. A meno di clamorose sorprese sarà quella di far togliere il murale.

GAZZETTINO – domenica 9 Ottobre 2011 – PORCIA,Corso di danza
(mm) – L’associazione Amici di bambi propone anche quest’anno un corso di danza del ventre. Necessaria la pre-iscrizione entro giovedì 20 ottobre, scrivendo all’indirizzo germanabodi@yahoo.com. Due i livelli: base e intermedio. Le lezioni si terranno il martedì, dalle 19 alle 20.15. Il programma dettagliato è scaricabile dal sito www.amicidibambi.org.

PORDENONE OGGI – giovedì 29 settembre – Porcia, Turchet “il murales resterà al suo posto almeno fino a domenica”
Sul futuro del dipinto restano aperte tutte le possibilità
PORCIA – Il murales resterà al suo posto almeno fino a domenica, giorno dell’inaugurazione della sede degli Alpini.
A fare chiarezza sulla querelle nata qualche giorno fa a seguito della realizzazione di un dipinto sulla facciata della struttura data in concessione all’associazione “Amici di Bambi” è lo stesso sindaco di Porcia Stefano Turchet.
In particolare il primo cittadino, dopo aver ascoltato entrambe le parti e soprattutto in attesa che queste trovino la via maestra per uscire dall’impasse, ha deciso che – da parte dell’amministrazione – non verrà fatto nulla fintanto che non sarà trovato un accordo comune.
«Ciò significa – spiega il sindaco – che coloro i quali saranno presenti il giorno del taglio del nastro della sede degli Alpini potranno vedere ciò che è stato affrescato sulla parete. Ho saputo che lo scorso fine settimana le due parti si sono confrontate ed hanno affrontato l’argomento così come l’Amministrazione aveva auspicato. Purtroppo questo dialogo è avvenuto solo dopo la realizzazione del murales, ma intanto apprendo con soddisfazione che l’incontro è avvenuto e che il chiarimento c’è stato. Pertanto adesso restano aperte tutte le strade e quindi è prematuro dire se si va in una direzione piuttosto che in un’altra».
Alla fine ciò che resta è l’amarezza per l’episodio accaduto. «Sono certo – spiega Turchet – che il tutto sia nato semplicemente da un malinteso e non dalla deliberata volontà di creare problemi. Anche la nostra analisi compiuta in giunta del progetto teneva conto di questo presupposto, altrimenti non lo avremmo preso nemmeno in considerazione. Infine – aggiunge il sindaco – si deve tenere conto a che a breve prenderanno il via i lavori per l’ampliamento della struttura. Di conseguenza al disopra di quel miurales verrà innalzata un’altra parete e quindi sarà necessario compiere un ragionamento sull’intera facciata».
Infine la Giunta, nel corso dell’ultima seduta, ha riconosciuto all’Ana di Porcia un contributo pari a 1500 euro. La somma verrà messa loro a disposizione per la parziale copertura delle spese tipografiche pubblicizzanti la cerimonia di inaugurazione della nuova sede.

MESSAGGERO – mercoledì 28 settembre – A Porcia apre la nuova “Casa degli alpini”
PORCIA Ospiti eccellenti, domenica a Porcia, all’inaugurazione della nuova sede degli alpini in via Delle Risorgive, che sarà condivisa anche con Avis e Aido. Saranno presenti il presidente nazionale…
Ospiti eccellenti, domenica a Porcia, all’inaugurazione della nuova sede degli alpini in via Delle Risorgive, che sarà condivisa anche con Avis e Aido. Saranno presenti il presidente nazionale dell’Ana, Corrado Perona, e il capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, il generale Giuseppe Bernardis, concittadino purliliese. A 18 mesi dalla posa della prima pietra la “Casa degli alpini” è pronta: una struttura frutto del lavoro e dell’impegno di numerosi volontari. Accanto alla sede è stato collocato il cippo intitolato alla medaglia d’oro al valor militare Luigi Gabelli, recuperato dal giardino delle ex scuole elementari, perché, fanno sapere dalla sezione Ana, «dal sacrificio e dalla memoria dei caduti nasce la motivazione a fare il bene per la Patria».
Dopo le polemiche scoppiate sul murale comparso sulla facciata della sede dell’associazione Amici di Bambi, l’opera è stata temporaneamente sospesa. «Il murale resterà al suo posto, almeno fino a domenica» ha dichiarato il sindaco Stefano Turchet. Lo scorso fine settimana c’era stato un incontro chiarificatore tra gli alpini e Amici di Bambi. Restano aperte tutte le strade: Turchet, dopo aver ascoltato le parti, ha deciso che l’amministrazione non farà nulla fintanto che non sarà trovato un accordo comune.
Tornando all’inaugurazione domenica, alle 10, dalla vecchia sede di via Vietti muoverà il corteo per il centro: alle 11 messa celebrata da don Daniele Fort, alla quale seguiranno il taglio del nastro nella sede e il pranzo alpino nell’area festeggiamenti in via delle Acacie.

GAZZETTINO – sabato 24 settembre – Disegno sospeso in attesa di chiarimenti tra Alpini e Amici. Potrebbe essere cancellato. Il sindaco: «Il murale non era autorizzato»
Il murale “bucolico” avviato da qualche giorno sulla parete sud della sede degli Amici di Bambi, al confine con il giardinetto della nuova casa degli Alpini, potrebbe essere cancellato, ripristinando il cemento armato a vista. Intanto l’opera, che ritrae un paesaggio di montagna, è stata sospesa a metà per effettuare le opportune verifiche. Insomma, un bel pasticcio, risultato della cattiva comunicazione fra gli attori, a vario titolo, di questa vicenda: Comune, Alpini, Amici e il pittore purliliese Eliseo Pup.
«In giunta abbiamo valutato il progetto, dichiarandoci favorevoli al motivo da raffigurare. Non abbiamo però rilasciato alcuna autorizzazione ufficiale», segnala il sindaco Stefano Turchet. Che aggiunge: «Avevo dato indicazione agli Alpini, coloro che avrebbero dovuto interessarsi del rifacimento della facciata, di sentire prima i vertici degli Amici di bambi per capire se fossero d’accordo con l’operazione». «Soltanto dopo questo incontro e solo in caso di assenso da parte dell’associazione giovanile – sottolinea il sindaco – ci sarebbe stato il nostro via libera». E adesso? «Aspettiamo un confronto fra Alpini e Amici di bambi prima di decidere», fa sapere il primo cittadino.
«C’è stato un grande equivoco, che risolveremo tutti assieme – assicura il capogruppo delle “penne nere” Mario Zanetti -. Si era parlato con il sindaco della possibilità di realizzare il murale in un incontro indetto per altre questioni più importanti. Il dipinto voleva essere un omaggio al contesto verde. L’opera è partita, forse in anticipo, approfittando del bel tempo. Ora è sospesa però e sarà ultimata solamente se ci sarà l’autorizzazione. In caso contrario verrà ripristinata la situazione iniziale».
Intanto a breve prenderanno il via i lavori – già appaltati – di sistemazione dello stabile. Saranno innalzati i garage così da permettere l’ingresso dei furgoni. A lavori ultimati l’edificio verrà messo a disposizione anche di diurno e Centro anziani.

GAZZETTINO  – venerdì 23 settembre – Domani musica dal vivo ed educazione civica. Festa e mercatino al parco
PORCIA – (mm) “Caso” del murales a parte, per gli Amici di Bambi è comunque tempo di festa. Domani pomeriggio l’associazione organizza nel parco di Villa Correr Dolfin la terza edizione della manifestazione “Un’estate fa”, in collaborazione con Atracoustic recording studio e Progetto giovani. Il programma è molto ricco: dai mercatini alla musica dal vivo, dalle mini 4wd a una lezione di educazione civica in municipio per i neodiciottenni. Partecipazione libera. Si inizierà alle 14 con un mercatino dove comprare giocattoli usati, giornalini e libri già letti. Agli aspiranti venditori sarà sufficiente presentarsi con un proprio banchetto. Sempre nello stesso orario è prevista anche animazione per bambini mentre alle 16 ci saranno l’incontro “Melerè, la musica bambina”, con l’autore Fabrizio Altieri, e un laboratorio aperto di libera espressione musicale con Nella Da Pont. Prevista inoltre un’esibizione di macchinette radiocomandate mini 4wd con il Top Team Racing. Dalle 18 in poi spazio alla musica dal vivo con una jam session di gruppi emergenti, a cui seguiranno in serata i concerti di una band di Milano (Iorìs eyes) e una di Cervia (Amicanbe). Per tutta la giornata si svolgerà anche un’attività di collage a cura dell’associazione Vastagamma. Chioschi enogastronomici a cura della Pro Porcia. Sempre domani l’assessorato alle Politiche giovanili propone nella sala consiliare il “Debutto in società”: invitati dalle 17 tutti i ragazzi residenti che nel 2011 hanno compiuto o compiranno 18 anni. Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato. Al termine della “lezione” tutti di nuovo in Villa per la festa di chiusura dell’estate purliliese.

GAZZETTINO  – venerdì 23 settembre – Gli Amici di bambi: «L’iniziativa non è stata nostra» .Il murale della discordia Paesaggio di montagna dipinto sulla facciata della palazzina
Cosa c’entra un murale raffigurante un tranquillo paesaggio di montagna con la sede di un’associazione giovanile, che promuove musicisti e artisti locali? A chiederselo sono consiglieri e soci, 250 in tutto, degli Amici di bambi. Hanno trovato un’impalcatura di fronte alla facciata sud della sede di via delle Risorgive, gestita fino al 2014 in convenzione con il Comune. Lo stabile è in cemento armato a vista. Progettato da Michele De Mattio e Stefano Colin, nel 2003 ha vinto il premio di architettura Città di Oderzo. I membri dell’associazione pensavano – nessuno li aveva avvisati – si trattasse dell’attesa sistemazione del tetto. Invece si sono imbattuti nel pittore Eliseo Pup, regolarmente autorizzato dal Comune e “armato” di pennello, pronto a realizzare un murale. Il soggetto? Il paesaggio descritto in premessa. Sullo sfondo si vedono vette assolate, al centro un paese con chiesa e campanile, in primo piano una pieve.
Difficile comprenderne l’attinenza di una simile opera con l’attività degli Amici di bambi, che nella loro pagina Facebook hanno sollevato il caso. «Non è una nostra iniziativa – tengono a precisare -. Lo stabile è comunale, ma siamo amareggiati. Nessuno ci ha consultato né avvisato. Lo giudichiamo ingiusto nei confronti dell’edificio e di noi volontari». Incredulità anche nei commenti degli utenti. «Ma non potevano farlo sulla facciata della vicina sede degli Alpini?», scrive Isabella. «I “vecchi” – è invece il pensiero di Nicola – provano a decorare e trasformare i nuovi stili nelle loro idee. Che tristezza».
«Credo ci sia stato un problema di comunicazione interna – aggiunge il presidente Livio Martinuzzi -. Non è nostra intenzione far polemica con l’Amministrazione, con cui collaboriamo da tempo. Ho però manifestato le nostre perplessità per la scelta al sindaco Turchet, che ho incontrato. Siamo d’accordo che ne riparleremo. Sarebbe opportuno ripristinare la parete».

GAZZETTINO – mercoledì 8 giugno – Amici di Bambi e Musica
PORCIA – (mm) Sabato 25 giugno, dalle 17 alle 19, l’associazione Amici di Bambi organizza una nuova jam session gratuita, aperta anche ai non soci, nella sede di via delle Risorgive. Saranno a disposizione dei partecipanti una batteria, un amplificatore per basso, due amplificatori per chitarra e un impianto voci. «É l’occasione ideale per conoscere musicisti, ascoltare buona musica e fare nuove amicizie – commentano i responsabili del sodalizio -. Questo sarà il diciassettesimo appuntamento: l’ultimo prima della pausa estiva. Riprenderemo in autunno. L’incontro si concluderà con un buffet».

MESSAGGERO VENETO – venedì 3 giugno 2011 – Nuovo centro diurno, si stringono i tempiPorcia, pubblicato il bando di gara per l’appalto. Il via ai lavori entro l’estate, conclusione nel 2012
PORCIA È iniziato il conto alla rovescia per la realizzazione del nuovo centro diurno che sorgerà al disopra della struttura comunale ospitante già la sede dell’associazione Amici di bambi, in via delle Risorgive, al fianco del centro socio assistenziale di Porcia. Negli stessi locali troverà spazio anche l’associazione Centro anziani. La fine lavori è prevista per la fine del 2012.È stato pubblicato il bando della gara d’appalto per i lavori, per un importo pari a poco meno di un milione di euro, coperto in parte da fondi comunali (mutuo di 665 mila euro) e per il rimanente da un contributo regionale. «Se non ci saranno intoppi burocratici – annuncia l’assessore ai Lavori pubblici, Thierry Da Ros – il cantiere potrà essere aperto entro l’estate, per chiudersi entro la fine del prossimo anno». Ancora un altro anno e mezzo di pazienza, dunque, dopo altrettanto tempo trascorso a discutere, progettare e riprogettare; è il sacrificio che l’amministrazione comunale purliliese chiede agli utenti, circa una ventina, del centro diurno gestito dai servizi sociali comunali e dallo scorso settembre ospitati provvisoriamente nell’oratorio di Porcia. Stessa pazienza la dovranno avere gli anziani dell’associazione che, dalla medesima data, hanno trasferito il loro ufficio centrale alle ex scuole di Pieve, con non pochi disagi logistici.Entrambe le realtà sono state costrette al temporaneo trasloco a causa dell’avvio dei lavori al centro socio assistenziale. Terminato l’intervento di ristrutturazione dell’ala destra dello stabile a marzo scorso, ora il cantiere si è spostato nell’ala opposta. La prima ospita i servizi sociali, comunali e di Ambito, mentre nella seconda si dovrà trasferire il Distretto sanitario, che oggi si trova in centro storico a Porcia.«Si tratta di un progetto condiviso con l’associazione del presidente Dino Moro, con cui abbiamo avuto diversi incontri in merito alle soluzioni da apportare – sottolinea l’assessore – Ciò che l’amministrazione si prepara a restituire al Centro diurno e al Centro anziani è una superficie che è quasi il triplo di quella esistente nel Csa. Il nuovo Centro diurno potrà contare su una sala multifunzionale di 240 metri quadrati, di una sala pasti per quanti frequenteranno il servizio, tre laboratori e di una sala riposo. «In questa struttura – spiega Da Ros – troveranno posto anche due uffici e una sala per l’associazione Centro anziani, che potrà utilizzare anche il salone per proprie attività, come, ad esempio, il ballo domenicale».Milena Bidinost

MESSAGGERO VENETO –  giovedì 30 maggio 2011 – Porcia, 2 mila persone alla festa della famiglia

PORCIA «Villa Dolfin di Porcia è la villa delle famiglie». Benvenuto a 2 mila bambini, nonni, genitori e amici del sindaco Turchet, ieri, nel parco Correr-Dolfin: grandi numeri e brio per la prima edizione della festa della famiglia. Mostre, convegno a tema, bricolage, mercatino bric-a-brac, giochi, animazione, laboratori creativi, equitazione no-ticket, pranzo comunitario, letture animate non-stop.Il piacere contagioso di stare insieme in una famiglia allargata da uno a 90 anni, ha fatto centro con 16 associazioni della Consulta comunale della famiglia in villa (Acat, Aido, Anche noi a cavallo, Pattinaggio Libertas, Avis, Azione cattolica, Centro anziani, Associazione tutela della salute mentale, L’Arcobaleno, Parco Sant’Angelo, parrocchie San Giorgio, Sant’Antonio, Samt’Agnese, Associazione San Vincenzo, materna Monumento ai caduti, Spsd La purliliese). Si sono aggiunti altri partner: Pro Porcia, Trentin, la scuola media, Librolandia, l’associazione Amici di Bambi.«Duemila persone sono un successo inaspettato per la prima manifestazione pubblica della Consulta comunale della famiglia – ha commentato a caldo il presidente Matteo Fantuz affiancato dai vice Gabriella Sappa e Giacomo Perin -. Tra i progetti futuri per dare voce ai bisogni: formazione, incontri, dibattiti a tema e uno sportello».Famiglie in crisi di identità (economica, affettiva, relazionale) e il valore aggiunto per tamponare l’emergenza è il fattore umano. La Consulta ha fatto squadra con l’assessore comunale alle politiche socio-familiari Alessandro Moras e con le voci in campo pro-famiglia: quelle dei relatori a convegno Roberto Bolzonaro, presidente regionale dell’Associazione famiglie italiane, Giancarlo Biasoni, presidente del Forum delle associazioni delle famiglie della regione, e il sociologo Roberto Gilardi, con l’assessore regionale Roberto Molinaro.Ospiti d’onore tanti bambini e 25 novantenni pieni di grinta e premiati con attestati. Tavola allargata a 250 ospiti, con il decano Vincenzo Messana che ha l’allegria delle 91 primavere suonate e la moglie Vanda, 88 anni. «Sposati da 63 anni – ha detto Vincenzo, nonno-vigile e volontario nell’associazione Il Giglio – ci siamo sempre voluti bene: la famiglia è tutto. E’ il segreto per arrivare alla nostra età con pochi problemi e tanta voglia di partecipare». Stessa filosofia per il signor Quirino, che ha festeggiato 73 anni, e per Alzira Furlanetto. «E’ una bellissima festa – ha sfoggiato un costume antico dell’Ottocento Alzira -. Sono bisnonna e alla famiglia ci tengo».Chiara Benotti

MESSAGGERO VENETO –  mercoledì 25 maggio – Dal network alla festa in villa: protagonista è la famiglia
PORCIA – Si allunga la lista delle iniziative promosse dal Comune di Porcia a favore dei nuclei familiari.Dopo la costituzione della prima Consulta della famiglia della storia dell’amministrazione locale, domenica è in programma in villa Correr Dolfin la prima “Festa della famiglia”, mentre la giunta in questi giorni ha deliberato l’adesione al “Network italiano di città per la famiglia”. Si tratta di una piattaforma progettuale sottoscritta già da 54 Comuni, impegnati nella promozione delle politiche a sostegno della famiglia. Lanciato un anno, il progetto è piaciuto all’assessore al Progetto giovani e famiglia, Alessandro Moras, in quanto in linea con gli indirizzi dell’amministrazione. Tale rete di rapporti istituzionali e associativi consentirà, nel concreto, la condivisione e lo scambio di politiche sociali, nonché la formazione degli amministratori e dei dipendenti comunali.Domenica, intanto, a partire dal mattino saranno numerose le iniziative proposte all’interno della “Festa della famiglia”: mercatini, giochi, animazione, laboratori creativi, esperienze a cavallo occuperanno il pomeriggio dopo un pranzo con menu distinto per grandi e bambini. Sedici i sodalizi della Consulta presenti in villa: a questi si aggiungono la scuola media, Librolandia, l’associazione Amici di Bambi e altri. In apertura di giornata convegno sul tema. Dalle 10.15, interveranno in qualità di relatori Roberto Bolzonaro, presidente regionale dell’Associazione famiglie italiane, Giancarlo Biasoni, presidente del Forum delle associazioni delle famiglie della regione e il sociologo Roberto Gilardi. Ospite del convegno l’assessore regionale alla Famiglia, Roberto Molinaro.Milena Bidinost

MESSAGGERO VENETO – venerdì 22 aprile – Miss Emily Brown a Porcia
Porcia, alle 21 in via delle Risorgive 3 Organizza l’associazione Amici di Bambi Dopo il grande successo della serata d’esordio con Vincenzo Vasi, torna nella sede degli Amici di Bambi la rassegna “Quattro quarti”, che stasera alle 21 vedrà protagonista la musicista americana Miss Emily Brown in via delle Risorgive 3, a Porcia. La rassegna è organizzata in collaborazione con l’associazione Taj de Blu e col patrocinio della città di Porcia. Cel concerto odierno, Miss Emily Brown, nella sua unica data italiana, proporrà al pubblico il suo pop-folk intimista incentrato sulla voce dolce della musicista e sulla sua capacità di alternarsi con autoharp, music box, chitarre acustiche e tastiere vintage. Vincitrice del premio canadese “Polar Prize 2010” (uno dei premi più prestigiosi della musica folk canadese), Miss Emily Brow è impegnata in una lunga tournée europea che promuove l’ultimo ep “Sum of all parts”. (m.c.)

www.musicletter.it – giovedì 14 aprile – MISS EMILY BROWN IN ITALIA ALLA RASSEGNA “QUATTRO-QUARTI”
Venerdì, 22 aprile 2011, secondo appuntamento con la rassegna “Quattro-Quarti” a Porcia (PN). A esibirsi sarà la vincitrice del prestigioso premio canadese Polaris Prize 2010, Miss Emily Brown. (Fonte: Associazione Amici di Bambi)

www.dgtvonline.com – lunedì 11 aprile – David Zellaby: l’originale artista pordenonese presenta la sua mostra
Sabato 2 aprile scorso, alle ore 18.30 alla sede dell’Associazione Amici di Bambi in via delle Risorgive 13 a Porcia (PN) si è inaugurata la mostra intitolata “Photomatons” dell’artista pordenonese Zellaby (il primo a destra nella foto sotto).
Dalla metà degli anni ’80 Zellaby fa uso delle fototessere nelle proprie creazioni grafiche, collage e quadri. Di recente i suoi lavori sono stati notati dall’autore Raynal Pellicer che ha incluso alcune opere dell’artista nel suo ultimo libro “Photobooth – The Art of The Automatic Portrait”: un più che esaustivo saggio sulla storia della fototessera e su tutti quegli artisti, da Warhol a Vaccari, Bacon, Dalì e molti altri che hanno fatto uso delle fototessere nelle prorpie opere.
Nell’originale mostra di Porcia, Zellaby ha incluso le sue opere di collage, dipinti e stampe degli ultimi sette anni, tutte realizzate partendo come base dalle  fototessere: una carrellata di volti di amici, conoscenti e sconosciuti ma anche volti noti come la celebre Tina Modotti e il re del rock’n’roll Elvis Presley.
Tra le opere esposte, spicca un gigantesco collage di quasi 2,5 x 2,5 metri (foto sotto), “Photobooth Hall of Fame II” realizzato con le fototessere raccolte lo scorso 2 ottobre in occasione della manifestazione “Un estate fa”. All’esperimento hanno partecipato oltre 120 persone, chi venendo a farsi fotografare, chi inviando la propria fototessera (sono arrivate foto anche da Spagna, Germania e Stati Uniti).
Ciascuna foto è stata ingrandita, modificata, colorata, sovrastampata con effetti grafici, sfondi, vecchie pubblicità, vignette a fumetti vintage. Come ricordo dell’iniziativa l’artista ha prodotto un libricino (timbrato, numerato e firmato) contenente tutte le immagini raccolte, un omaggio dell’artista a quanti hanno partecipato all’esperimento.
La mostra è stata introdotta dal professor Guido Cecere dell’Accademia di Belle Arti di Venezia ed Enrico Sist esperto di cultura underground. L’evento è stato allietato dal concerto dal vivo della Rockin’ Out Orchestra che ha proposto una selezione di brani rock’n’roll, alla band si è unito per qualche canzone l’artista stesso.
Un modo di esprimere l’arte, quello di Zellaby, certamente unico e originale, “fuori dai canoni” quanto visivamente piacevole e spassoso. Così l’artista pordenonese ‘traduce’ a sua personale e disinvolta maniera il giocoso stile della pop-art. Non mancate!
L’esposizione rimarrà aperta fino al 14 maggio. Alessandro Bravo

MESSAGGERO VENETO – venerdì 8 aprile – Inviti in Musica
[…]A Porcia (sede dell’associazione Amici di Bambi, via delle Risorgive 3), alle 21, con ingresso libero, concerto di theremin con Vincenzo Vasi.[…]

MESSAGGERO VENETO – giovedì 7 aprile – Vincenzo Vasi dal vivo
Dopo il successo della mostra dedicata a Giuseppe “Zellaby” Collovati (tuttora visitabile), l’associazione Amici di Bambi prosegue nel suo lavoro di sensibile ricerca nel mondo dell’arte proponendo per domani sera un gustoso appuntamento musicale. A partire dalle 21, con ingresso libero, la sede del sodalizio, in via delle Risorgive 3, a Porcia, ospiterà la suggestiva esibizione di Vincenzo Vasi, musicista massimo interprete del theremin, strumento a corde la cui origine si perde nella notte dei tempi. Il concerto è frutto della fortunata collaborazione tra le associazioni Amici di Bambi e Taj de Blu, sfociata nel progetto “Quattro quarti”, una serie di quattro appuntamenti che avranno come principale protagonista la musica, rappresentata attraverso modalità e concetti non strettamente collegati con l’attualità più commerciale, ma collegati con aspetti che riguardano più i rapporti con il passato che particolari forme di sperimentazione. Quello di domani sera con Vincenzo Vasi rappresenta il primo dei quattro appuntamenti citati, nel quale l’artista presenterà “Braccio elettrico”, album pubblicato nel 2010 capace di proporre le sonorità del theremin, strumento misterioso e affascinante capace di trasmettere vibrazioni di antica memoria attraverso sonorità uniche. I brani dell’album – creati per accompagnare il sonoro di alcune trasmissioni radiofoniche o televisive – verranno riproposti domani sera nella loro veste più naturale (quella dal vivo) per consegnare a Vasi la sua ecletticità musicale riconosciuta anche da noti colleghi come Mike Patton. (m.c.)

GAZZETTINO – martedì 5 Aprile 2011
PORCIA  (mm) L’associazione Amici di bambi, in collaborazione con Taj de Blu, propone in questo periodo due concerti, inseriti nel programma dell’iniziativa “Quattro Quarti”. Venerdì la sede del sodalizio, in via delle Risorgive, ospiterà l’esibizione di Vincenzo Vasi con il theremin, particolare strumento elettronico. Venerdì 22 salirà sul palco la cantautrice Emily Brown.

MESSAGGERO VENETO – venerdì 1 aprile 2011 – La foto tessera come arte
Porcia, sede di “Amici di Bambi” Personale di Zellaby fino al 14 maggio Dopo la pubblicazione di parte della sua attività collegata alle foto tessere nel volume “Photobooth: the art of the automatic portrait” dell’americano Rynal Pellicer (già disponibile su Amazon), Giuseppe Collovati (in arte Zellaby) espone le sue opere nella mostra dedicatagli dall’associazione Amici di Bambi di Porcia. La mostra, che sarà inaugurata domani alle 18.30 e resterà aperta fino al 14 maggio, s’intitola “Photomatons” e dà l’opportunità di ammirare dal vivo la particolarità dell’opera di Zellaby, tutta incentrata sulla foto tessera. In particolare l’appuntamento nella sede di Amici di Bambi è anche un’opportunità per veder esposte per la prima volta una serie di foto mai mostrate in pubblico prima, soprattutto per quanto riguarda il collage più grande, che comprende ben 96 foto tessere “rielaborate” da Zellaby e scattate durante l’ultima edizione di “Un’estate fa” dello scorso 2 ottobre. (m.c.)

IL FATTO QUOTIDIANO – giovedì 31 marzo 2011 – Zellaby: fototessere per integrare le diverse identità
Porcia. Dal ’96 l’Associazione Amici di Bambi lavora con i suoi volontari come polo propulsore di nuovi generi artistici e di giovani talenti emergenti integrando diversi approcci creativi e offrendo rassegne interdisciplinari di spessore. In particolare, vi suggeriamo. sabato alle l8.30, l’inaugurazione della mostra di Zellaby (al secolo GiuseppeCollovati). artista pop che da vent’anni usa le fototessereper giocare con le identità: è così che le colora, le maschera, le compone e le riassembla, ed è cosi che ha attratto la curiosità del regista Raynal Pellicer che lo ha inserito nell’ultimo libro che ha pubblicato, “Photobooth: The Art of the Automatic Portrait”. Saranno esposte sia lefoto pubblicate sia altre inedite, tra cui spicca un gigantesco collage di 96 pezzi. ll tutto avverrà nell’amichevole ambiente della sede dell Associazione, in via delle Risorgive 3, con unbuffet e un intervento musicale dal vivo. www.amicidibambi.org  Valentina Cominetti

IL GAZZETTINO,  sabato 19 marzo 2011 – La buona musica trova un palcosenico con l’associazione “Amici di Bambi”
La buona musica? Può avere anche una platea di sole ottanta persone e trovarsi a pochi passi da casa. È la filosofia dell’associazione Amici di Bambi, che da quest’anno punta forte su concerti di nicchia, di cantautori in rampa di lancio, anche stranieri. «Organizzeremo quattro appuntamenti di qualità. Il primo è già in calendario mercoledì 22 aprile: ospiteremo l’artista canadese Miss Emily Brown – informa il presidente degli Amici di Bambi, Livio Martinuzzi -, vincitrice del premio canadese Polaris Prize 2010, prestigioso riconoscimento della musica folk del suo Paese»

MESSAGGERO VENETO – sabato 12 febbraio 2011 – Mostra d’arte e musica dal vivo a Porcia
Anche nel nuovo anno prosegue l’attività espositiva dell’associazione culturale Amici di Bambi: la nuova mostra, la 19ª, s’intitola “Ondis/Ombris – Serata per orecchie e occhi”. Protagonisti dell’appuntamento inaugurale, in programma oggi a partire dalle 18.30 nella sede di via Risorgive 3, a Porcia, saranno l’opera di Stefano Jus e la musica dell’Orchestra Cortile. Punto di partenza della collaborazione è la copertina del disco “Ondis di Glerie” dell’Orchestra Cortile (per l’etichetta Musiche Furlane Fuarte), copertina realizzata da Stefano Jus prendendo spunto da un suo lavoro presentato originariamente ad Art Event Wolkersdorf (Austria) diventata poi componente visiva del disco. In particolare, la continuità artistica che sottende il colore seccato sulla tela grezza del dipinto, poi aggetto della copertina, rappresenta al meglio l’identità musicale di “Ondis di Glerie”, facendo nascere una collaborazione che è andata oltre il disco stesso. La mostra è una vera e propria installazione realizzata da Jus e dall’Orchestra Cortile nella sola giornata odierna: un appuntamento unico da non perdere.  Maurizio Capobianco

Marchi e Copyright

Condividi questa notizia!